1)       È possibile inserire funzionalità biometriche su sistemi mobili quali droni?

Vero, specialmente la videosorveglianza e applicazioni similari

2)       Le tecniche EEG (Electroencephalography)

Nessuna delle precedenti.

3)       L’iride è un dato che per le sue proprietà biometriche

È utilizzabile nelle applicazioni di protezione dei template basate su biocrittazione

4)       La protezione della privacy a livello di template nelle applicazioni biometriche

Tutte le precedenti

5)       Il controllo biometrico di due immagini del volto della stessa persona acquisite a 1 anni di distanza rappresenta un confronto

Fra genuini

6)       È possibile montare sistemi su sistemi mobili quali droni

Vero, peso, consumi e caratteristiche di acquisizione del sensore (in termini di risoluzione e frequenza di campionamento) sono adeguati a questi impieghi

7)       Nell’ambito delle tecniche di deeplearning applicate in biometria, la data augmentation

Tutte le precedenti

8)       Nel caso di un matcher biometrico per l’autenticazione creato mediante tecniche di apprendimento automatico ed intelligenza artificiale

È possibile calcolare la curva DET

9)       Nel caso di sistemi biometrici impieganti sistemi con apprendimento automatico, la creazione delle partizioni di allenamento

Può creare una delle due situazioni precedenti in base a come sono distribuiti i dati nelle partizioni

10)   Nell’ambito della valutazione delle performance dei sistemi biometrici la procedura corretta di valutazione degli errori prevede:

scegliere una o entrambe le opzioni precedenti in base alla disponibilità dei dati o dei modelli e del caso applicativo

11)   Nell’ambito del machine learning applicato alla biometria, i metodi di riduzione della complessità degli ingressi

Possono essere impiegati

12)   La primitiva biometrica di controllo qualità del tratto biometrico è considerabile come un sistema di classificazione una volta fissata la soglia di qualità accettabile in ingresso al sistema

Vero

13)   Il modo di progettare dati e modelli per apprendimento automatico chiamato “Rasoio di Occam”

È una tecnica classica ed è ancora consigliabile la sua applicazione nella progettazione quando sono coinvolte reti neurali

14)   Le tecniche di Transfer Learning mediante reti neurali in applicazioni biometriche tipicamente

Prevedono un allenamento parziale della rete

15)   La scelta della focale in un sistema per il riconoscimento del volto

Nessuna delle precedenti

16)   Le reti di tipo deep learning sono efficacemente impiegate nella speech recognition

Vero

17)   I metodi di imaging di High Dynamic Range sono particolarmente utili

In applicazioni di videosorveglianza

18)   In applicazioni di sorveglianza per ridurre il campo visivo simile a quello umano binoculare

Occorre impiegare un sistema ottico di circa 180 gradi di Field of view


 

19)   Un dispositivo di conversione analogico-digitale è sempre incluso dei sensori per immagini usati in biometria

Vero

20)   È possibile correggere gli eddetti del Rolling Shutter impiegato nei sistemi CMOS

In via algoritmica mediante stima della velocità e riduzione delle distorsioni

21)   Per realizzare caratteristiche di anti-spoofing in un sistema biometrico, un parametro molto importante da considerare nella scelta del sistema è

Il frame rete massimo impiegato in un sistema

22)   L’acquisizione multispettrale si può applicare con le impronte digitali

Vero, in sensori avanzati, l’analisi multispettrale permette una scansione migliorata rispetto alle tecniche monocromatiche anche in condizioni non ottimali del dito e rilevare dettagli al di sotto della superficie del dito

23)   Nelle applicazioni di sicurezza che controllano oggetti o persone in movimento

Occorre impiegare tempi di esposizione minori rispetto al caso con soggetti e oggetti fermi

24)   Un sistema di visione compatto impiegabile in applicazioni biometriche con magnificazione ottica 10x, sensore a 10 Mpixel autofocus, nelle dimensioni minori di 100x100x100mm

È realizzabile e la sua fascia di prezzo è circa 200 euro

25)   Con un sensore di acquisizione a 3 canali x 8 bit per pixel

Si possono ottenere solo 16,7 milioni di colori

26)   La rappresentazione di un pixel di una immagine per la biometria non può essere a 8 bit (256 livelli di grigio) in quanto troppo compatta

Falso

27)   Un sistema di videosorveglianza biometrica

Necessita di una focale uguale o leggermente maggiore di un normale sistema di videosorveglianza

28)   Un sistema ottico macro è tipicamente impiegato in applicazioni

Entrambe le precedenti

29)   È possibile selezionare il numero di bit per il tono di grigio di un singolo pixel di una immagine di un sensore

Vero, ma solo per i dispositivi più avanzati

30)   Una gamma colore di un sensore per immagini di oltre 100 dB è utile in applicazioni

Di videosorveglianza

31)   Il sistema AFIS italiano realizza le funzioni di identificazione

Preventiva e giudiziaria

32)   Un sistema AFIS nazionale tipicamente contiene immagini iridee

Falso

33)   Una convoluzione fra l’immagine I() e il kernel k() utile a realizzare un filtraggio della immagine viene rappresentata come

O(x,y) = I(x,y)* k(x,y)

34)   La tecnica per l’estrazione di feature per le impronte digitali chiamata Fingercoding è una tecnica

Di livello 1

35)   Se nell’intorno di un punto di esame di una immagine binarizzata e scheletrizzata (con creste in nero) di una impronta digitale composto da 8 pixel si ha 1 pixel a zero e tutti gli altri a 1 è maggiormente probabile che ci si trovi in corrispondenza di

Un fine riga

36)   Le feature di ridge counting sono considerate

Di livello 1

37)   Esistono sistemi integrati biometrici multimodali su scala nazionale

Vero

38)   In un filtraggio adattivo contestuale, una parte del filtro stima parametri locali da porzioni dell’immagine in esame e adatta i parametri della maschera in base ai parametri stimati

Vero

39)   È possibile eseguire un riconoscimento tramite l’iride anche da immagini nel visibile se

Se l’iride non è così scura da non presentare nessuna caratteristica biometrica

40)   Un sistema AFIS moderno riesce a raggiungere

100 milioni di comparazioni di impronte al secondo

41)   Completare la seguente frase. Il conteggio delle persone in ambienti indoor può essere eseguito con sistemi in tecnologia 3D

Che riescono a gestire sia importanti differenze illuminotecniche e flussi particolarmente complessi o intensi di persone

42)   I sistemi Match on Card per l’impronta includono interessanti caratteristiche fra le quali

Tutte le precedenti

43)   Completare la seguente frase. I sistemi per il riconoscimento dell’iride in ambienti indor

Tutte le precedenti

44)   Quali tecniche avanzate per il miglioramento delle prestazioni di sistemi biometrici possono essere efficacemente utilizzate in applicazioni biometriche

Entrambe

45)   Negli approcci deeplearning applicati alla biometria basati sulle immagini tipicamente

La fase di feature extraction non viene effettuata, è compresa nella rete

46)   La primitiva biometrica di Fingerprint Indexing è considerabile come un sistema di classificazione

Vero

47)   Per effettuare template selection nelle applicazioni per l’iride può/possono essere utili

Può essere effettuata anche in modo manuale

48)   Considerando la curva di Decision Error Tradeoff e la curva Receiver Operating Characteristic si può affermare

Sono equivalenti dal punto di vista delle informazioni utilizzabili per il sistema biometrico

49)   Nella maggioranza delle applicazioni biometriche risolte mediante metodi di apprendimento automatico

Si applicano tecniche supervisionate

50)   Nell’ambito dei modelli di deeplearning usati in biometria, il modulo di Max Pooling

Aiuta a ridurre la dimensione delle immagini da elaborare negli strati intermedi di un modello CNN

51)   In un modello di deeplearning CNN usato in applicazioni biometriche è tipico che negli strati finali si crei, dalle uscite dello strato precedente un unico vettore da elaborare negli ultimi strati della rete

Nessuna delle precedenti

52)   Nell’ambito dei modelli di deeplearning usati in biometria, quali dei seguenti modulo possono annullare il gradiente nella funzione di ottimizzazione dei pesi e quindi produrre una semplificazione dell’apprendimento?

Un Rectified Linear Unit

53)   Le lenti asferiche rappresentano una soluzione interessante per le ottiche adottate nei sistemi biometrici e

Tutte le precedenti

54)   La presenza di vibrazioni in un’applicazione biometrica

Può indirizzare la scelta fra sensori CCD e CMOS


 

55)   È possibile impiegare sensori biometrici per immagini dotati di filtro polarizzatore integrato

Vero, esistono sensori con polarizzatore integrato usabili per applicazioni biometriche

56)   La definizione “sistema di lenti multiple nel quale la lunghezza focale può variare”, a quale sistema di riferisce?

Sistema zoom

57)   Un sistema ottico macro è tipicamente impiegato in applicazioni

Entrambe le precedenti

58)   I sensori CMOS e CCD sono praticamente equivalenti in campo biometrico dal punto di vista della qualità delle immagini

Falso, anche se recenti innovazioni in termini di velocità di trasmissione interna e sensibilità dei sensori stanno riducendo le principali differenze

59)   Le tecniche di acquisizione delle immagini in campo biometrico riguardano

I tratti comportamentali e fisiologici

60)   Un sistema per il riconoscimento dell’iride

Necessita di un sistema autofocus molto efficiente e veloce

61)   Quale di queste applicazioni di sicurezza necessita del più alto frame rate nel sistema di visione?

Lettura delle targhe in videosorveglianza

62)   Con un sistema ottico ad 1 lente è possibile

Mettere a fuoco ma non ottenere magnificazione

63)   Quali delle affermazioni che seguono è la più corretta

Tutte le precedenti

64)   Nel calcolo della distanza di matching fra due iriscode A e B usando le relative maschere MA e MB, si ha

Nessuna delle precedenti

65)   Le feature biometriche estratte dalla voce per fare identificazione sono estratte tipicamente esaminando l’energia del segnale in particolari bande dello spettro sonoro

Vero

66)   Il sistema AFIS italiano contiene impronte di circa 750.000 persone schedate ed esclusivamente da scene del crimne

Falso

67)   I filtraggi adattivi maggiormente applicati per le impronte digitali sono i filtri di Moiré

?????

68)   Il riconoscimento tramite l’iride produrre seri problemi di privacy per via della elevata accuratezza e la velocità con il quale può essere eseguito il matching fra due template

Vero

69)   La tecnologia di riconoscimento biometrico basata sull’iride

Nessuna delle precedenti

70)   La tecnica di Direct Gray Extraction si applica

Alle impronte digitali in toni di grigio per trovare le minutie

71)   Per la biometria del volto e delle mani, il numero di bit/pixel non è praticamente influente

Falso, un numero maggiore di bit/pixel rende possibile l’uso di algoritmi di image processing più avanzati

72)   Alimentare la profondità di campo di fuoco di un sistema critico per la detenzione della impronta a contatto mediante la chiusura del diaframma

Entrambe le precedenti

73)   È possibile creare un sistema biometrico per l’iride completo di tutte le parti ottiche miniaturizzato in pochi millimetri

Vero

74)   La funzione di “high dynamic range” in un sistema di visione serve per aumentare via software la risoluzione del sensore stesso

Falso


 

75)   La scelta della focale in un sistema per il riconoscimento del volto

Nessuna delle precedenti

76)   La biometria del volto non può essere realizzata attraverso filtri ottici che permettono analisi su bande ottiche diverse

Falso, analizzando immagini acquisite con ottiche diverse si possono apprezzare caratteristiche biometriche utili

77)   Il valore della focale della lente principale di un sistema biometrico

Si misura

78)   I sistemi più moderni basati su tecnologie ottiche per il palmo riescono a funzionare

???

79)   Se un sistema ottico per la biometria contiene una magnificazione ottica ed una digitale, quale è meglio preferire?

Ottica

80)   Differenza di luce improvvisa nella scena acquisita possono provocare problemi di acquisizione

Nei sensori CMOS                            temporal aliasing

81)   Il flusso ottico nei sistemi biometrici

Viene impiegato per analizzare i movimenti degli oggetti e di regioni delle immagini

82)   La valutazione della stima dell’errore del sistema biometrico a partire da valori ottenuti di matching tra immagini di impostori e genuini

Rappresenta una approssimazione di inferenza statistica

83)   Le soluzioni di protezione della privacy degli utenti mediante crittosistemi biometrici sono

Tipicamente realizzate su key binding o key generator

84)   La detezione automatica delle micro-espressioni

Nessuna delle precedenti